Due ragazzi dei centri sociali fra gli aggressori marocchini

Sono stati due italiani a fare da «rinforzo» al gruppo di giovani marocchini che si sono azzuffati a piazza De Ferrari, sabato sera, poco prima di mezzanotte. Gli inquirenti hanno accertato che, nella rissa, due diciassettenni genovesi, aggrediti da un gruppo di immigrati coetanei, hanno subito violenze da almeno due ragazzi italiani appartenenti ai centri sociali. Il motivo del contendere pare sia stata la presenza di una sciarpa del Verona al collo di uno dei due giovani malmenati. La baby gang extracomunitaria avrebbe picchiato uno dei due minorenni procurandogli la frattura del setto nasale con il conseguente trasporto immediato in ospedale (dove gli è stata confermata una prognosi di trenta giorni). Pare anche accertato che l’«assalto» responsabile della frattura del naso sia partito proprio da uno dei due italiani.