Due romene aiutate a tornare in patria

Due giovani romene costrette a prostituirsi da un connazionale sono state salvate da una pattuglia di carabinieri di Pomezia e aiutate dai militari a tornare in patria, dove avevano lasciato i mariti e i figli. Il connazionale, Nicolaie Ioan Fodor Ioan, di 41 anni, è stato arrestato per reclutamento e sfruttamento della prostituzione, mentre un complice, anch’egli romeno, G.F., di 40 anni, è stato denunciato per favoreggiamento personale. Alle due giovani Fodor aveva assicurato un lavoro come badanti.