Due scheletri sulla Tiburtina

I resti, d’epoca medievale, sono emersi durante i lavori stradali

Durante gli scavi per la manuntenzione stradale a San Lorenzo, in via Tiburtina Antica, sono riaffiorati due scheletri umani risalenti probabilmente a un periodo compreso tra l’epoca medioevale moderna e tardo antica (IV-V secolo). I resti erano a un metro di profondità e sembrerebbe che poco sotto vi sia il basamento di un mausoleo del periodo Augusteo o Giulio Claudio. I tecnici della sovrintendenza comunale, Pentiricci e Munzi, stanno lavorando per riportare alla luce quello che sembrerebbe un antico ossario, un complesso di sepoltura, posto alla congiunzione della Tiburtina e della Collatina, dove, all’epoca, si trovava una chiesa dedicata alla Madonna.