Due sospetti terroristi presi sul volo Klm Colonia-Amsterdam

Bloccati a bordo di un aereo: sono un somalo di 23 anni e un
tedesco di origine somala di 24. Ritrovate lettere di addio con inni alla<em> jihad</em>

Colonia - Blitz delle forze speciali anti-terrorismo all’aeroporto di Colonia-Bonn, dove di primo mattino, alle 6,55, a bordo di un aereo di linea della compagnia olandese Klm in partenza per Amsterdam sono stati catturati due sospetti aspiranti kamikaze. I due - da mesi sotto osservazione - avevano deciso di immolarsi per la jihad, anche se al momento del fermo non erano armati.

L'assalto all'aereo L’assalto di un commando speciale delle forze di polizia tedesche è avvenuto alle 6.55. Gli agenti hanno arrestato un cittadino somalo di 23 anni e un tedesco di origine somala, di 24. Il portavoce della polizia regionale della Renania del Nord, Frank Scheulen, sono stati arrestati a bordo di un aereo Klm con destinazione Amsterdam. Secondo la televisione locale, la polizia ha trovato nelle loro abitazioni delle lettere di addio nelle quali esprimevano il loro desiderio di morire per la jihad.

Il resoconto dell'arresto Secondo la portavoce Klm Ellen van Ginkel, la polizia ha effettivamente compiuto gli arresti, ma senza compiere un vero e proprio raid: "Le porte erano già state chiuse e l’aereo era pronto al decollo quando la polizia di frontiera tedesca ha fatto riaprire le porte ed ha arrestatio due uomini". "Poi, tutti i passeggeri sono stati fatti scendere dall’aereo, tutti i bagagli sono stati scaricati e controllati all’esterno del velivolo", ha aggiunto la Van Ginkel. L’aereo è ripartito per la sua destinazione con circa 70 minuti di ritardo rispetto all’ora prevista ed è atterrato ad Amsterdam alle 9.17. Gli arresti sono avvenuti all’indomani di un appello pubblico della polizia tedesca, che ha chiesto l’aiuto di tutti per rintracciare due islamici ricercati, uno di loro di nazionalità tedesca, sospettati di essere membri del gruppo terroristico Unione della Jihad Islamica (IJU), spesso indicata dagli analisti come il gruppo successore di al Qaeda . Da allora, la polizia ha ricevuto almeno 20 informazioni riguardo ad Eric Breininger, 21enne tedesco, e Houssain al-Malla, 23enne libanese, che sarebbero stati visti l’ultima volta nella zona di confine tra Pakistan ed Afghanistan. La poliza teme che i due siano riusciti a rientrare segretamente in Germania. Breininger ha anche registrato un video pubblicato su Internet in cui annuncia di voler portare a termine un attacco suicida in nome della jihad.