Due veterani dell’era Clinton per uscire dalla crisi Usa

Il presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama, si prepara ad annunciare oggi le prime nomine ufficiali della sua squadra di governo responsabile per l’economia. Intanto lavora al piano di stimolo per traghettare il Paese fuori dalla peggiore crisi finanziaria degli ultimi decenni. Obama e il suo vice, Joe Biden, faranno l’annuncio in conferenza stampa.
I due nomi certi del pool anti-crisi targato Barack sono Timothy Geithner e Lawrence Summers, entrambi con un passato ai vertici dell’ultima amministrazione democratica. La scelta di Geithner per l’incarico di segretario al Tesoro è stata confermata dal consigliere di Obama David Axelrord in un’intervista a Fox News. Il presidente della Federal Reserve di New York, 47 anni, newyorkese, è un banchiere specializzato nei grandi salvataggi di mega istituti in crisi. Sarà lui a guidare il dopo-Paulson e a dover navigare nella crisi economica mondiale. Summers, invece, ex-ministro del Tesoro del governo Clinton, sarà capo del Consiglio economico nazionale della Casa Bianca.
Sul tavolo dei due veterani dell’era Clinton, il piano di stimolo da 700 miliardi di dollari per salvare l'economia e rimettere in carreggiata le banche e il piano di rilancio in due anni appena presentato. La staff di Obama ha fatto sapere che il neo-presidente è favorevole a un immediato e massiccio pacchetto di stimoli. Intanto lo stesso Axelrord fa intendere che nell'ambito della strategia per la ripresa economica, Obama potrebbe decidere di rinviare una sua promessa elettorale: il ritiro della riduzione delle tasse per gli americani ad alto reddito.
Altra nomina certa nel team economico sembra quella del governatore del New Mexico, Bill Richardson, a segretario al Commercio. Ma secondo il sito Politico, la sua nomina non dovrebbe essere annunciata oggi, ma in un secondo momento.