Duecento agenti per proteggerlo

Oltre 200 agenti di sicurezza, uomini delle Forze dell’ordine, strumenti per proteggere le telecomunicazioni e divieto di sorvolo. Il paesino di 500 anime ai piedi del Monte Bianco, da oggi fino al 28 luglio, sarà tra i luoghi di villeggiatura più controllati d'Europa. E tra i più inaccessibili: unica via d’accesso per Les Combes rimarrà una stradina di qualche chilometro controllata 24 ore su 24. L’intera area boschiva che circonda lo chalet, che secondo il Trattato del Laterano diventerà di fatto zona extraterritoriale, è stata «bonificata» palmo palmo da squadre specializzate per permettere a Papa Ratzinger di passeggiare tranquillamente come nei giardini Vaticani. Misure di sicurezza altissime anche a causa dell'attentato a Londra che ha inevitabilmente fatto innalzare il livello di guardia anche attorno alla figura di Benedetto XVI che rimane uno degli uomini potenzialmente più a rischio del pianeta.