Duello rusticano nel centro di Sampierdarena

Non c’è pace a Sampierdarena, dove sbandati, teppisti e delinquenti la fanno da padrone. L’ultimo episodio l’altro pomeriggio, alle 16, mentre piazza Vittorio Veneto era piena di persone. Due uomini, in evidente stato di ebbrezza, al culmine di un litigio, si sono scagliati l’uno contro l’altro in mezzo alla strada armati cocci di bottiglia procurandosi tagli e ferite. Protagonisti della lite un genovese di 34 anni ed un marocchino di 29. Alcuni passanti hanno notato la scena e chiamato la polizia. Gli agenti della sezione volanti hanno trovato lo straniero a terra con una profonda ferita all’addome e il genovese poco distante con numerosi tagli sulle mani. I due sono stati accompagnati in ospedale, dove sono stati medicati e dimessi con ferite guaribili in 7 giorni. Hanno raccontato di essersi azzuffati per futili motivi. Entrambi sono stati denunciati a piede libero con l’accusa di lesioni personali aggravate.
Un pregiudicato genovese di 43 anni è stato invece arrestato dai carabinieri: l’uomo è stato sorpreso all’interno del Sert di Sampierdarena mentre cedeva una dose di hashish ad una donna di 45 anni. L’uomo aveva con sé altri sei grammi di droga.