Duemila alpini in piazza Duomo per i caduti di tutte le guerre

Duemila alpini si incontreranno questa mattina in piazza Duomo per ricordare i Caduti di tutte le guerre. Un appuntamento ormai tradizionale da quando il reduce di Russia, e avvocato, Peppino Prisco lo istituì negli anni Cinquanta per ricordare le perdite subite dal battaglione «L'Aquila». Al termine della commemorazione, un picchetto armato e la fanfara della brigata «Julia» renderanno gli onori all'alzabandiera. Poi si formerà un corteo di circa duemila penne nere che raggiungerà il Sacrario di piazza Sant’Ambrogio per deporre una corona d’alloro alla memoria dei Caduti. Ieri, alla caserma del Terzo, circa settecento bersaglieri si sono riuniti per ricordare i loro Caduti nelle battaglie di Natale del 1941 e 1942 sul fronte Russo.