Duemila arresti e caccia all’uomo casa per casa

Negli ultimi mesi gli agenti della sicurezza cinese hanno condotto arresti di massa di aderenti al Falun Gong in ogni parte della Cina, nel tentativo di «eliminare» la pratica prima dei Giochi olimpici di agosto. Da gennaio, il Fdi ha ricevuto regolarmente dagli aderenti e dalle loro famiglie in Cina notizie di ricerche casa per casa e arresti. Secondo le statistiche compilate grazie a queste informazioni, ci sono stati almeno 2.000 arresti in 29 province, nelle maggiori città e nelle regioni autonome. Nella sola Pechino, sappiamo che sono stati eseguiti almeno 150 arresti.