Duemila tifosi salutano la Samp Borriello o Crespo per l’attacco

Beppe Marotta cerca la sua Sirio. La stella più brillante nella costellazione dei giocatori in vendita, al momento, è quella di Hernan Crespo, ieri dato vicinissimo alla Samp. Ma prima di agosto non se ne fa nulla. Non c'è fretta, perché mentre in città scoppia il caso Borriello, possibile nuovo Montella dieci anni dopo, ecco che i tifosi hanno già ammirato la squadra che sta per nascere. Basta pensare alle vecchie vittorie, come ha detto Walter Mazzarri, ora si volta pagina.
L'hanno scritta ieri i duemila tifosi blucerchiati che alle 16.30 sono saliti al campo di Bogliasco. E pazienza se Antonio Cassano è ancora in ferie: la Samp sta per partire, il resto conta poco. Primo allenamento, uno striscione per ricordare Gionata Mingozzi, scomparso in un incidente stradale, e tanti applausi al pullman della squadra. Adesso manca solo la punta: ieri a Milano è arrivato Ronaldinho e Ancelotti potrebbe decidere di lasciare andare il vicecapocannoniere dello scorso campionato, visto che Borriello ha sempre espresso il desiderio di giocare titolare. Si vedrà, anche se l'operazione per ovvi motivi non si presenta semplice.