Con il «Duo Italia» musica si fa per dire

Numeri jazz con coreografie alla Bob Fosse, maxi orchestra, momenti goliardici e improbabili duetti

Festa in musica (si fa per dire) domani al Samsara, in via degli Enotri 8 a San Lorenzo, per la Scuola romana dei fumetti, con un concerto a ingresso libero del Duo Italia, costituito da Max Paiella e da Claudio Gregori (il Greg di Greg e Lillo). I due, che si autodefiniscono «orribile paccottiglia sonora» e «cialtronesca beffa musicale», propongono un repertorio assai vario, che spazia dal Delta Blues alla Canción Mixteca, dalla serenata Hawaiian style allo Stornello romano, dal Cajun all’Hillbilly, dal Rock’n’Roll al Calypso. Insomma, uno spettacolo al limite del bizantino, dal sapore molto, molto burlesque. Che gli autori suggeriscono di assaporare «sorseggiando un buon whisky o un calvadós, seduti comodamente sulla poltrona, ma di un altro teatro. Perché, come dicono Paiella e Gregori, «il Duo Italia, se suona una canzone hawaiiana la suona proprio come un hawaiano. Purtroppo non tutti gli hawaiiani sanno suonare». Inizio alle ore 22.