Il duo Mickelson-Els favorito alla caccia di 5 milioni di dollari

Assente il numero 1 Tiger Woods, Phil e Ernie da battere alle Hawaii nel ricchissimo «Mercedes»

Mario Camicia

Mentre dalle nostre parti freddo e neve spadroneggiano, i big del Tour americano - e per la precisione tutti i vincitori di almeno un torneo nel 2005 - stanno giungendo nelle calde e soleggiate Hawaii per quello che è il torneo che questa settimana apre la stagione, il Mercedes Championship con in palio subito 5 milioni e 300mila dollari.In assenza del numero 1 Tiger Woods, i favoriti sono Phil Mickelson e Ernie Els. Una stagione, quella del Tour statunitense, che andrà avanti fino alla prima settimana di novembre quando i migliori trenta della money-list si ritroveranno all’East Lake di Atlanta per il gran finale rappresentato dal Tour Championship. Molto probabilmente il primo appuntamento comune per i pezzi da novanta sarà a Phoenix per il Fbr Open la prima settimana di febbraio, mentre è certo che i migliori 64 del mondo prenderanno parte all’Accenture Match-Play, primo dei cosiddetti World Championship che anche quest’anno avrà come teatro il La Costa Resort di Carlsbad in California. Altro appuntamento al quale non mancare il Players Championship di Sawgrass, ultima vera sgaloppata anche per i migliori europei prima del Masters di Augusta quest’anno in calendario dal 6 al 9 aprile.
Gli altri due «majors» americani come al solito saranno il clou agonistico in giugno (15-18) ed agosto (17-20) rispettivamente con l’Open degli Stati Uniti che torna a Winged Foot e lo Us Pga in programma su di un altro campo mitico, quello del Medinah Country nell’Illinois. Per completare la quaterna del Grande Slam, quest’anno l’Open Championship ritrova dopo un lungo periodo il Royal Liverpool Golf Club di Hoylake da dove il più antico e prestigioso torneo del mondo mancava dal 1967. Dei 4 World Championship quello che era il Nec Invitational, ora intitolato alla Bridgestone avrà ancora come sede il percorso di Firestone ed anche la sua posizione in calendario la settimana successiva lo Us Pga. Gli altri due tornei: l’American Express verrà giocato in settembre per la quinta volta in Europa e quest’anno al The Grove in Inghilterra mentre la Coppa del mondo a squadre, in calendario a dicembre, approda per la prima volta alle Barbados. Rapida panoramica anche sul Tour europeo che dopo la nuova sfida di questo fine settimana tra un team europeo ed uno asiatico in quel di Bangkok, riprenderà il suo cammino la terza settimana di gennaio con una new entry, l’Abu Dhabi Championship negli Emirati dove il Tour resterà per altre due settimane (Qatar e Dubai) prima di trasferirsi in Australia.Veloce ritorno in Europa in terra portoghese tra fine marzo ed inizio aprile (Madeira ed Algarve) poi nuovamente in Cina prima di tornare definitivamente in Europa con l’Open di Spagna e subito dopo con il Telecom Italian Open, anche quest’anno a Tolcinasco dal 4 al 7 maggio. Ma il vero clou per il Vecchio Continente sarà la Ryder Cup dal 22 al 24 di settembre sul percorso del K. Club di Dublino che da quasi dieci anni si sta preparando al grande evento: la 36ª sfida tra Europa e Stati Uniti.