Il Duomo apre alle visite notturne: tra le guglie anche di sera

L'arciprete, monsignor Manganini: «Un supplemento di spiritualità che aiuta a vivere meglio il Natale»

Passeggiare sulle terrazze del Duomo di sera, tra le luci e le luminarie che accendono le feste in città. È l'iniziativa promossa dalla Veneranda Fabbrica del Duomo che da questa sera e fino al 9 gennaio aprirà le terrazze e la cattedrale in via straordinaria fino alle 21. Terrazze chiuse la sera, però, il 31 dicembre: per l'ultimo dell'anno bisognerà trovare un altro punto di osservazione serale. «Il Duomo viene utilizzato di solito di giorno e solo d'estate è possibile visitare le terrazze. Noi siamo arrivati alla consapevolezza che il Duomo richiede di essere visitato anche nelle ore serali: è troppo prezioso per rimanere chiuso in quelle ore», ha spiegato nel pomeriggio l'arciprete del Duomo, Luigi Manganini, illustrando alla stampa il progetto.
Diverse le motivazioni dalle quali è scaturita l'idea. «C'è un motivo di ordine simbolico, perché sotto Natale la gente ha bisogno di un supplemento di spiritualità e visitare la cattedrale internamente ed esternamente può essere un momento di grande emozione interiore. Poi - ha proseguito Manganini - c'è un secondo motivo legato al fatto che bisogna tener conto del fatto che coloro che sono interessati al Duomo hanno diverse esigenze: ci sono i fedeli, i turisti e i milanesi».
Sulle terrazze sarà possibile salire a partire dalle 17, pagando un biglietto cumulativo di 12 euro. Da lì, si potrà poi scendere direttamente all'interno della cattedrale, che alle 19 verrà chiusa dagli accessi principali, come avviene abitualmente, e sarà buia, illuminata unicamente dalle luci esterne delle vetrate.
«Sarà un vedere il Duomo come i nostri predecessori non lo hanno mai visto. Queste luci - ha detto Manganini - danno luminosità alla parte alta del Duomo mettendo in evidenza cose che non si vedono quasi mai e anche ciò che i secoli hanno prodotto su questo monumento». All'interno della cattedrale e sulle terrazze saranno poi diffuse musiche sacre ispirate al Natale e nei giorni del 27 e 29 dicembre e del 3, del 5 e del 7 gennaio si potrà assistere ai concerti d'organo eseguiti sul prestigioso organo del Duomo.