Durant torna al successo a casa di Paperino dopo un lustro di digiuno

Al Walt Disney World Resort, in Florida, gran finale di Joe che conquista gli 800mila dollari in palio nel «Funai Classic»

Mario Camicia

Negli Stati Uniti il Funai Classic, giocatosi al Walt Disney World Resort di Lake Buena Vista in Florida, ha visto il ritorno alla vittoria, dopo cinque anni, di Joe Durant che con un gran giro finale in 65 colpi è riuscito a precedere di quattro lunghezze Troy Matteson (vincitore settimana scorsa) e Frank Lickliter, mentre in quarta posizione è terminato il leader delle prime due giornate, il giovane britannico Justin Rose. La vittoria ha fruttato a Durant 828mila dollari che lo hanno fatto risalire in 28ª posizione nella money list americana con buone chance di poter giocare, tra due settimane, il Gran Final statunitense, ovvero il Tour Championship riservato ai migliori trenta giocatori della stagione.
Con il Mallorca Classic si è chiusa la stagione dell’European Tour che questa settimana vedrà solo i migliori sessanta giocatori dell’anno prendere parte al Volvo Masters di Andalusia e che proclamerà il miglior giocatore del 2006. Il torneo spagnolo appena conclusosi aveva un montepremi di un milione 750mila euro e si è giocato in condizioni meteorologiche a dir poco difficili e i punteggi realizzati lo dimostrano. Niclas Fasth, trentaquattrenne svedese, già quest’anno vincitore dell’Open di Spagna, è andato al comando fin dalla prima giornata ma alla fine del torneo il suo punteggio vincente è stato solo di 5 colpi sotto il par, sufficiente a distaccare di tre colpi il favorito locale Sergio Garcia mentre un altro spagnolo, Josè Manuel Lara e lo scozzese Marc Warren hanno diviso la terza posizione a quattro colpi dal leader. E sono stati questi i soli quattro giocatori a riuscire a chiudere sotto il par il percorso del Pula Golf Club.
Il Mallorca Open era anche l’ultima prova valida per entrare nei primi sessanta giocatori che giocheranno da giovedì (diretta Sky Sport a partire dalle 15.30) il Gran Final di Valderrama ed anche l’ultima prova per restare od entrare nei primi 116 giocatori che l’anno prossimo giocheranno di diritto sul circuito europeo insieme ai primi venti del Challenge Tour - della cui finale parliamo in altro pezzo - ed insieme a chi riuscirà a conquistare la carta alla Qualyfing School di metà novembre.
Buone notizie sul fronte italiano che a Mallorca ha visto sia Canonica che Tadini giungere al ventunesimo posto: con Canonica ammesso così a giocare il Volvo Masters e Tadini che è rientrato comodamente nei primi 116 giocatori dell’ordine di merito. Tranquillo il vincitore dell’Open d’Italia Francesco Molinari - 36° nell’ordine di merito - che questa settimana sarà anch’egli presente a Valderrama. Ha portato a termine il torneo anche Edoardo Molinari che ha chiuso in 66ª posizione ma che dovrà superare le prossime due sessioni di qualificazione per conquistarsi il diritto di giocare sul tour europeo nel 2007.
Da segnalare, infine, la positiva performance di Silvia Cavalleri che si è classificata al 31° posto con i 216 colpi del par (71 72 73) nell'Honda Thailand (LPGA Tour), che si è concluso sul percorso all'Amata Spring CC di Chonburi in Thailandia. Con un gran giro in 67 colpi si è imposta la coreana Hee-Won Han (202 - 67 68 67) davanti a Diana D'Alessio (207 - 68 69 70). Terze con 208 Candie Kung, Gloria Park e Nicole Castrale, che aveva iniziato il turno finale al comando insieme alla Han ed è poi crollata con un 75. Nel 73 della Cavalleri due birdie e tre bogey.