Durante il Ramadan sarà sospesa la caccia ai talebani

Islamabad. In occasione del mese sacro islamico del Ramadan, il governo pachistano ha deciso la sospensione a partire da oggi delle operazioni militari contro miliziani islamici e talebani. Lo ha annunciato il rappresentante del primo ministro che ha comunque precisato che saranno autorizzate azioni in caso di attacchi suicidi o attentati contro civili e forze di sicurezza. Poche ore prima dell’annuncio è stato diffuso il bilancio di un’operazione condotta ieri dalle forze di sicurezza nella città di Enayat Qila, nella regione tribale di Bajaur. Reparti pachistani avrebbero aperto il fuoco contro un’abitazione sospettata di ospitare alcuni militanti. I morti sarebbero dieci, ma non è chiaro se fra di loro ci siano anche donne e bambini. Il governo ha anche reso noto di aver «perso l’occasione» nei giorni scorsi, di catturare il numero due di Al Qaida, Ayman alZawahri. Secondo Islamabad, l’uomo si stava muovendo tra le zone tribali del confine pachistano e le province a est dell’Afghanistan, Kunar e Paktia.