Dvd: i pugni di Carnera da mettere sotto l'albero

Oltre alla biografia del grande campione segnaliamo per i regali natalizi ai vostri piccoli il dvd di Trilli e il divertente Snow Buddies mentre le donne si appassioneranno a Savage Grace

CARNERA In un periodo nel quale il pugilato ha perso, sul grande pubblico, una parte del suo fascino, ecco uscire in dvd (distribuito da Medusa) il bel film di Renzo Martinelli che racconta la carriera del grande Primo Carnera. Della “montagna che cammina”, il regista racconta non solo i suoi amori tribolati ma soprattutto i suoi numerosi successi che lo hanno portato, vittoria dopo vittoria, al titolo mondiale. Quello che piace è la sottolineatura della sua figura come mezzo di riscatto di una Italia che emigrava negli Usa in cerca di fortuna; il tutto rappresentato molto bene nella scena finale sulla nave del ritorno. Film di stampo televisivo (non a caso è andato in onda, sul piccolo schermo, proprio in questi giorni diviso in due parti). Da consigliare, tra gli extra, la featurette L’odore del tappeto che sarà apprezzata dagli amanti della nobile arte.

TRILLI Il film rappresenta la prima pietra di una quadrilogia dedicata espressamente alla natura e al rispetto dell’ambiente senza perdere di vista i propri talenti. Per farlo, la Disney ha utilizzato Trilli, la più famosa delle fatine, creata nel 1951 da Marc Davis. La protagonista arriva nella Radura Incantata dove scopre di essere una fatina che sa fare tutto. Non che sia molto entusiasta, almeno all’inizio; la sua unica ossessione è quella di diventare una fata che regola le stagioni e per farlo rischierà di mandare a monte la preparazione della Primavera di Mondofermo dove abitano gli uomini. La qualità di audio e video è praticamente perfetta e contribuisce a rendere ancora più gradevole la visione di una pellicola da acquistare assolutamente. I contenuti speciali, tenendo fede alla tradizione Disney, sono davvero ricchi. Con Guida magica alla Radura Incantata potrete visitare, attraverso disegni, alcuni dei luoghi incantati della radura; Con Vi siete mai chiesti, invece, scoprirete quanto possano essere influenti le fate sul mondo reale. Interessante è anche La creazione della Radura Incantata con Jon Lasseter che racconta i segreti per la sua realizzazione. Non mancano scene tagliate, videoclip e un contributo filmato del lavoro di doppiaggio fatto da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu che nel film prestano le voci ai personaggi di Bloblò e Clank.

SNOW BUDDIES I film con protagonisti animali parlanti sono sempre ben accolti dai piccoli spettatori che si divertono nel vedere umanizzati, almeno nel linguaggio, i loro cuccioli preferiti. Questo film rappresenta una occasione ghiotta perché per Natale potreste regalare ai vostri piccoli il sequel del fortunato Air Buddies con la garanzia della qualità di Disney Home Entertainment. La storia è quella di cinque cuccioli, rigorosamente, parlanti che devono affrontare una gara di slitte. I nomi sono tutto un programma perché il sestetto (se ne aggiunge uno) è composto da Buddha (che è, ça va sans dire, il più pacato) dal rapper B-Dawg, da Budderball, da MudBud (il selvaggio), dal braveheart Rose Bud e dall’amico Shasta. Il messaggio è presto servito: l’unione (canina) fa non solo la forza ma dà la spinta giusta per raggiungere ogni traguardo e sogno. Da non perdere anche i contenuti speciali: Video musicale; Errori; La magia degli effetti speciali; Documentario canino; Bocconi da cuccioli.

SAVAGE GRACE Non è entrato nelle top ten dei più visti ma è un film che va assolutamente recuperato, tratto, oltretutto, da una storia vera. Protagonista del film (01 Distribution) è una donna emotivamente fragile, sposata con un aristocratico. La differenza di classe sociale crea in Barbara una insicurezza sempre più crescente che diventa ossessiva con la nascita del figlio Tony. Anzi, visto che il marito si dimostra sempre più distaccato, lei si attacca morbosamente all’erede, anche perché agli occhi del padre il ragazzo appare come una scommessa persa. Per guarire il figlio dalla sua omosessualità la donna è disposta ad una relazione incestuosa; con finale tragico. Julianne Moore non è al massimo della sua forma in questa pellicola tratta dall’omonimo romanzo biografico di Natalie Robins che ha scioccato il festival di Cannes. Tra gli extra vi dovrete accontentare solo del trailer.