E il 2008 parte con una raffica di scioperi

Già previste dai sindacati una serie di agitazioni per piloti di aerei e ferrovie La giornata peggiore sarà il 28 gennaio: blocco totale di tutti i trasporti

da Milano

Il nuovo anno inizierà con una raffica di scioperi dei trasporti. Ad inaugurare la stagione dei disagi, ancora una volta, sarà il settore dei trasporti aerei. Secondo il sito della commissione di garanzia saranno i piloti dell’Alitalia i primi ad incrociare le braccia nell’anno nuovo. L’Unione piloti (Up) ha, infatti, proclamato uno sciopero di quattro ore dalle 10 alle 14 dell’8 gennaio, giornata di rientri dalle vacanze natalizie per molti italiani. La protesta riguarda anche Eurofly per uno sciopero al quale hanno aderito anche i sindacati confederali.
Nella stessa giornata è poi previsto uno sciopero di Eurofly dalla 14 alle 18. Il 12 gennaio le proteste riguarderanno le ferrovie per uno sciopero di 24 ore proclamato dallo Sdl, Sindacato dei lavoratori intercategoriale che unisce Cobas e altre due sigle storiche del sindacato. L’astensione inizierà alle 21 per concludersi alla stessa ora del giorno seguente. Una settimana dopo, il 19 gennaio, è previsto uno sciopero dei piloti dell’Anpac di Meridiana ed Eurofly che «incroceranno le braccia» per 24 ore.
Per il 21 gennaio è già prevista una nuova protesta che bloccherà le ferrovie per uno sciopero di 24 ore proclamato dallo Sdl. Una analoga astensione dal lavoro, proclamata dai sindacati confederali, è in calendario per il 26 gennaio. Ma la giornata «nera» sarà il 28: per tale data è previsto uno sciopero generale di tutti i trasporti deciso dalle organizzazioni sindacali confederali.