E ad Appiano spunta «Barnetta»

Appiano Gentile Sicuramente a Mario Beretta sarebbe piaciuto di più avere qualcosa da fare, ma a Lecce non è andata benissimo e allora meglio così, e fare un salto ad Appiano Gentile per far visita a Josè Mourinho, dopo essere stato un qualche Barnetta, fa sentire nell’ambiente. Dopo quello scambio di battute, peraltro innescato da lui che chiese più rispetto quando in conferenza stampa Mourinho mandò Baresi al suo posto, l’ex tecnico del Lecce invitò a cena il tecnico portoghese. Quell’involontaria, o volontaria, storpiatura del suo cognome, gli ha reso una notorietà inattesa. I suoi giocatori gli regalarono una maglietta con la scritta Barnetta sulla schiena e ieri, su espressa volontà di Josè che ha accolto il suo desiderio, è stato il primo tecnico italiano ad assistere ad un allenamento dell’Inter. Mario Beretta, accompagnato dal collaboratore Mario Garavaglia, ha detto di considerare questo periodo un vero e proprio aggiornamento professionale e ci resterà fino alla vigilia della partita con il Chievo, lui milanista, con la promessa che non rivelerà alcun segreto. Ha seguito l'allenamento anche un altro tifoso speciale: il piccolo Carlos, figlio dell'indimenticabile pugile Giovanni Parisi. Carlos era accompagnato dalla mamma Silva e come papà, è un grande appassionato nerazzurro.