E adesso Cacciari vuole un altro Berlusconi: "Gli imprenditori devono scendere in politica"  

L'ex sindaco-filosofo di Venezia vuole che le forze imprenditoriali del Paese si impegnino in politica per risolvere la situazione economica. E fa anche i nomi. Quelli dei "soliti noti": Marcegaglia, Montezemolo e Profumo 

Milano - "Gli scenari politici in Italia possono cambiare solo se personalità esterne al palazzo decidono di scendere in campo in qualche modo; può essere Montezemolo, può essere la Marcegaglia, può essere Profumo". Parole e musica di Massimo Cacciari. L'ex sindaco di Venezia ed ex membro, da giovane, di Potere Operaio e del Pci adesso vuole un imprenditore in politica. Detto da lui non sembra sia rimasto molto spazio per il "potere operaio". Dunque anche uno degli intellettuali più ascoltati a sinistra chiede che sia un industriale a scendere in politica per battere Berlusconi alle prossime elezioni. Un imprenditore per sostituire un imprenditore. E' proprio vero che le ideologie sono finite... per lo meno a sinistra.

Cacciari è sicuro di ciò che dice e tira anche la volata a Montezemolo. "Uno come Montezemolo - prosegue il filosofo - potrebbe offrirsi come un re straniero sia di una coalizione di centro totalmente post berlusconiana, sia di una coalizone di centro sinistra. Non si capisce però se questi signori abbiano voglia di farlo".

Cacciari riflette anche su soldi e potere economico. "Parlo di personalità di questo genere che decidono con i loro mezzi, perché per fare politica occorrono soldi, e tanti...". Dunque la soluzione sarebbe un imprenditore. Da tempo Cacciari è uscito dalle regole del centro-sinistra e già nel 2010 ha fondato un movimento suo chiamato "Vento del nord", per chi non si riconosce più nel Pd. Poi nel 2011 alle comunali di Milano l'ex-sindaco filosofo ha appogiato Manfredi Palmeri, il candidato del Terzo polo. Ora Cacciari vede in un altro imprenditore la soluzione per i problemi dell'Italia. "Se c'è un acuirsi della crisi economica con una situzione sociale esplosiva, se succede un 68 o un 48 possono capitarne di tutti i colori, come nel '92-'93. Ma se la situazione sociale è sotto controllo, sul piano delle forme politiche l'unica novità può nascere dalla discesa in campo di forze economico-imprenditoriali che dicono basta, ora ci siamo noi". Già "ora ci siamo noi" con il vecchio "compagno" Cacciari...