E Alonso copia Schumi anche nel matrimonio

Oviedo. C’è qualcosa di curioso nella vicenda umana e sportiva del due volte campione del mondo Fernando Alonso. Come se la sua storia si stesse rivelando una avvincente fotocopia di quella di Schumacher. È infatti di ieri la notizia che l’iberico sarebbe volato alle Maldive per sposarsi. Lo scrive «Marca», sottolineando che Fernando ha noleggiato un charter per caricare 50 ospiti a bordo, compresi i propri genitori, quelli della sposa, la cantante Raquel del Rosario, bella morettina conosciuta un anno fa, e un prete. Se ritornerà con l’anello al dito, il matrimonio sarà stato solo l’ultimo passo fatto, in ordine di tempo, sulle orme del grande ferrarista. Perché Fernando ha vinto due titoli con la Renault di Briatore come Schumi che ne conquistò un paio sulla Benetton (poi diventata Renault) del manager italiano; perché Fernando guida e vince proprio come Michael, cioè è costante, non sbaglia ed è un mago ai box; perché dopo aver portato al vertice la Casa francese come fece il crucco con la Benetton, ha firmato un contratto per resuscitare la McLaren, proprio come Schumi con la Rossa a fine ’95. E, dulcis in fundo, come il tedesco, nell’anno del suo secondo titolo è convolato o vuole convolare a nozze. Solo analogie? Solo un caso?