E anche il giorno prima un guaio agli alettoni

L'aereo della compagnia cipriota Helios schiantatosi domenica nei pressi dell'aeroporto di Atene dopo aver avuto un guasto tecnico a bordo del quale ancora non è stato chiarita la causa principale, aveva avuto difficoltà con gli alettoni al momento del suo atterraggio a Birmingham sabato scorso. Lo ha dichiarato un portavoce dello scalo britannico, precisando che i controlli una volta a terra non avevano evidenziato alcun problema ai sistemi elettronici ed elettrici del velivolo. Il pilota di quel Boeing 737, che arrivava da Larnaca, aveva denunciato problemi agli alettoni ai controllori di volo di Birmingham prima del suo atterraggio. Le squadre antincendio erano state poste in uno stato d'allerta «medio», ed avevano seguito l'aereo sulla pista, dopo che aveva toccato il suolo, fino al terminal. «Ma non è stato un atterraggio d'emergenza - ha affermato il portavoce - Il pilota aveva detto che c'erano problemi con gli alettoni, ma era atterrato in tutta sicurezza. Nessun problema era stato scoperto, e l'aereo era ripartito in serata». Il giorno dopo, il Boeing della Helios è precipitato presso Atene, causando la morte di 121 persone.