E Aprilia domina in 125 e 250

A completare l’impresa firmata dalla Ducati e da Capirossi, ci sono anche i successi nelle due classi minori ottenuti da Aprilia, benché cavalcata da centauri stranieri. «Una straordinaria affermazione dell'industria italiana». Roberto Colaninno, presidente del Gruppo Piaggio, in partenza per l'India dove si recherà nei diversi stabilimenti del Gruppo Piaggio, si è complimentato così con Leo Mercanti, direttore attività sportive del Gruppo, Giampiero Sacchi, team manager, e i piloti Aprilia e Derbi andati a podio nella 125 e nella 250. «È stata una straordinaria ed emozionante affermazione dell'industria italiana», ha commentato Colaninno.
Il Gruppo si è aggiudicato non solo due vittorie a Jerez - con Alvaro Bautista su Aprilia nella 125cc, e con Jorge Lorenzo sempre su Aprilia nella classe 250 - ma anche, con le moto Aprilia e Derbi, ben 5 dei 6 posti in palio sui podi della 125 e della 250.