E Blackmore suona musica antica

Senza due personalità come Ritchie Blackmore e Jon Lord qualsiasi rock band sarebbe andata in pezzi. Forse solo i Rolling Stones hanno tenuto duro cambiando molto. Eppure il grandissimo Ritchie Blackmore se n’è andato in modo quasi indolore. Chi vuol fare confronti lo ascolti nel quadruplo dal vivo, On Tour, appena uscito. Lui però oggi vola alto. Aveva fondato i Rainbow, ma ora dice di aver chiuso col rock. Insieme alla compagna-cantante Candice Night suona musica rinascimentale, si esibisce nei castelli e ha inciso una valanga di cd acustici. Lord è sempre un inguaribile sostenitore del rock fuso con la classica. Non a caso nel ’69 scrisse Concerto For group and Orchestra che, debitamente elaborato con l’aggiunta di un terzo movimento, è stato eseguito anche in Italia dai Purple nel 2000, quando il tastierista era ancora nell’organico.