E Bogliasco festeggia intitolando una piazzetta all’«Unità d’Italia»

Il Comune di Bogliasco celebra sabato prossimo l'Anniversario dell'Italia Unita intitolando una piazzetta prospiciente il piccolo Golfo «Belvedere Unità d'Italia - nel 150° anniversario - (1861-1211)». La scorsa primavera la piazzetta, adiacente all'antico ponte medievale, aveva subito un elegante intervento di restyling, diventando un piacevole punto d'incontro soprattutto nei mesi estivi. In realtà nel mese di ottobre la locale rivista parrocchiale «3 Campanili», che in più occasioni nel passato aveva sollecitato le amministrazioni comunali per il ricupero urbanistico della località, aveva proposto un referendum tra i lettori circa il nome da dare alla piazza. La proposta fatta dalla redazione era quella di intitolarla ai naviganti bogliaschini. Moltissime furono le idee avanzate, che per la maggioranza confermavano la proposta del giornale, ma altri suggerirono Giuseppe Garibaldi, l'ex sindaco Nino Paoletti, l'olimpionico Giuseppe Canessa. Qualcuno suggerì provocatoriamente anche l'intitolazione alle «Vittime dei Partigiani» collegandosi all'esistenza del vicino piazzale «Partigiani d'Italia».
L'amministrazione comunale, pur tenendo conto dei suggerimenti avuti, ha preferito l'intitolazione all'Unità d'Italia, creando in tal modo un simbolico percorso che attraverso le strade già esistenti nel paese, via Cavour, via degli Alpini, via Mazzini, via dei Mille e piazzale Partigiani d'Italia, conduce tramite quei nomi che ne furono protagonisti, all'Unità d'Italia. La cerimonia di sabato inizierà di primo mattino con l'alzabandiera, mentre l'orazione ufficiale sarà tenuta dal Presidente della Provincia Alessandro Repetto. È prevista la partecipazione della Fanfara Alpina Valle Bormida di Acqui Terme, mentre il sindaco si augura che in quella giornata il tricolore possa sventolare per tutta Bogliasco.