E Bordon trascina in tribunale il leader della Margherita

da Roma

Non si placano le polemiche all’interno della Margherita tra l’ex presidente dell’assemblea federale, Willer Bordon ed il leader Dl, Francesco Rutelli. Ieri mattina Rutelli ha ricevuto la visita di un ufficiale giudiziario del tribunale di Roma che ha consegnato al leader Dl un invito a comparire per lunedì 4 giugno. La notifica fa riferimento al ricorso in giudizio che è stato avanzato dal senatore Bordon. Nei mesi scorsi Bordon aveva annunciato alla Margherita che avrebbe chiesto al tribunale di procedere al sequestro dei verbali relativi ai congressi della Margherita, allo scopo di accertare eventuali irregolarità. L’obiettivo di Bordon è quello di invalidare tutti i congressi, ritenuti illegittimi. Il vicepremier Rutelli non ha replicato, mentre l’onorevole Roberto Giachetti ha stigmatizzato l’iniziativa di Bordon: «L’unico commento possibile alla sua iniziativa è “stucchevole”. Non c’è davvero limite alla smania di farsi notare a tutti i costi, senza peraltro riuscirci. Peccato».