E c’è chi fa festa per i nuovi scenari

Ma c’è anche chi festeggia. Le manovre di avvicinamento fra Alessandra Mussolini e Silvio Berlusconi fanno applaudire il Movimento nazionale-sociale che, con sede alla Spezia, si pone l’obiettivo di riunire tutte le destre, evitando le divisioni che giudicano un inutile spreco di voti. «Questo è il primo passo nella giusta direzione» dicono. Parole dure invece per l’Udc: «Il presidente della Camera Casini dice che solo comunisti e fascisti devono farsi perdonare. Ma in Italia c’era la Dc al governo, a far più danni dell’uragano Katrina».