E il candidato punta sul macabro

Anche il macabro entra in campagna elettorale. Il candidato al Consiglio comunale della lista «Benetton sindaco per Villorba» (Treviso), Gianluca Panto, ha infatti lanciato su Facebook questo slogan: «Sono resuscitato. Diventa mio amico e votami». Il richiamo, che gioca sull’omonimia, è a Giorgio Panto, politico autonomista molto noto nel trevigiano, scomparso nel 2006 quando il suo elicottero si inabissò nella laguna di Venezia. Segni di pentimento per l’iniziativa? Nessuno: «Io mi considero resuscitato politicamente – spiega Panto -, su quello slogan c’è il mio nome e il riferimento a Giorgio Panto non è ovvio, ma se qualcuno lo fa, abbiamo raggiunto il nostro scopo: fare scalpore. Ho dato carta bianca all’agenzia che cura la mia comunicazione, e ho chiesto io di usare slogan forti». La replica è del figlio del politico deceduto, Thomas Panto: «Gianluca Panto l’erede politico di mio padre? E allora io sono l’erede di Napoleone. Un’iniziativa del genere - ha quindi sottolineato - si commenta da sola».