E Caparezza canta il suo ironico caos

Disco e concerto. Giornata perfetta per i fan di Caparezza, che da oggi potranno acquistare il suo nuovo album e poi correre all’Alpheus per ammirarlo dal vivo. Il musicista pugliese torna con Le dimensioni del mio caos, definito dallo stesso autore «il primo fonoromanzo nella storia della musica italiana». Un vero e proprio concept-album, che trae ispirazione da un racconto presente nel primo libro di Caparezza, intitolato Saghe mentali e pubblicato il 3 aprile scorso. L'album racconta le avventure del cantante e di due personaggi scaturiti dalla sua fervida immaginazione: Ilaria Condizionata, una giovane hippie sessantottina alle prese con il mondo d'oggi, e il muratore Luigi delle Bicocche. Per meglio comprendere cosa accade nei 14 episodi del disco, l’ideale è affidarsi alla trama: «a 40 anni dal ’68 Caparezza sfascia una chitarra sull’amplificatore. La botta è tale da creare un varco spazio-tempo da cui sbuca Ilaria, una giovane hippie che fino a quell'istante era al concerto di Jimi Hendrix al Brancaccio. Il resto meglio ascoltarlo per non rovinare sorprese. L’album si annuncia come un luna park musicale in cui il rock anni '70 in stile Jimi Hendrix si mescola alle atmosfere elettropop da sigla cartoni tv.