E il cardinale: «La Madonna ci dia la neve»

Le Olimpiadi come «segno eloquente di amicizia». È quanto si legge nel messaggio che il Papa ha rivolto agli organizzatori dei Giochi tramite una lettera inviata all’arcivescovo di Torino, Severino Poletto. «Assicuro fin d'ora - scrive il Papa - il mio ricordo nella preghiera, affinchè i Giochi costituiscano per i credenti una opportuna circostanza per riflettere... e contribuiscano a rinsaldare tra i popoli relazioni di intesa solidale! Come non riconoscere quanto tutto ciò sia necessario ai nostri giorni...». Curioso il modo in cui l’arcivescovo Poletto ha presentato le iniziative della Diocesi per i Giochi: «...speriamo - ha tra l’altro detto - che il Signore e la Madonna ci mettano la manina per imbiancare».