E il cardinale mostra il libro con «bella dedica» di Martini

Angelo Scola mostra un libriccino che si intitola «Il vescovo». Ne è autore Carlo Maria Martini, che lo ha preceduto sulla cattedra di Ambrogio. «Me l’ha mandato con una bella dedica, dice che i contatti con i media sono di importanza capitale e che chi si avventura in questo oceano non potrà non ricevere spruzzi...». Ai giornalisti Scola ha ricordato che san Francesco di Sales è loro patrono perché ha inventato il volantino: «Con i suoi collaboratori lo infilava sotto le porte delle case».