E Cassano s’accontenta

Nemmeno Cristiano Lucarelli, per continuare a vestire la maglia del Livorno, aveva rinunciato a cifre così importanti. Lo farà Antonio Cassano con la Sampdoria. La società blucerchiata ha finalmente scavalcato il gradino più alto: trovare l'accordo con il giocatore per l'ingaggio dei prossimi due anni, con l'opzione per il terzo.
Lo stipendio annuale del numero 99 blucerchiato passerà da 4,2 milioni di euro a 2,6 milioni di euro. Il sì definitivo è arrivato proprio da Cassano che insieme al suo procuratore Bozzo lunedì si è recato a Corte Lambruschini per tirare le somme della trattativa. Se prima infatti Cassano era arrivato a 3 milioni di euro, un ulteriore sconto è stato fatto alla società blucerchiata negli ultimi giorni, con altri 400 milioni risparmiati da Riccardo Garrone.
La prossima settimana invece l'amministratore delegato Beppe Marotta parlerà ancora una volta con il Real Madrid per l'acquisto del cartellino. Marotta spera di ottenere un nuovo sconto dalle Merengues magari arrivando a 2,7 milioni di euro, esattamente la metà della cifra iniziale. Operazione difficile ma non impossibile anche perché Cassano ha già ribadito in più di un'occasione che non ha alcuna intenzione di tornare a Madrid. L'11 giugno scade il termine per il riscatto dal Real ma l'impressione è che nelle prossime due settimane l'operazione possa essere già chiusa. Cassano nel frattempo si limita a suonare la carica per questo finale di stagione, avevano dichiarato apertamente che l'obiettivo è la Champions League.
Mazzarri, per la gara con la Reggina è obbligato a rinunciare agli squalificati Accardi e Palombo, ma sembra intenzionato a riconfermare Cassano dal primo minuto, anche per consentirgli di ritrovare il ritmo partita in vista soprattutto dello scontro diretto che si giocherà tra dieci giorni con l'Udinese. A questo punto il ballottaggio è tra Bonazzoli e Bellucci, con il primo che parte comunque favorito per la maglia da titolare.
Intanto ieri la Primavera blucerchiata è partita alla volta di Bergamo dove questa sera affronterà la finale di ritorno della Tim Cup contro l'Atalanta.
Tutti a disposizione i ragazzi di mister Pea, che partono dallo 0-0 casalingo di una settimana fa. L'appuntamento è allo stadio «Atleti Azzurri d'Italia» di Bergamo con inizio alle ore 21 o sulle frequenze di Sky Sport1 per assistere in diretta alla gara.