An e Castellaneta fanno «causa» al nuovo ricorso di Pericu

I capigruppo regionale di An Gianni Plinio e comunale Gianni Bernabò Brea insieme con il capogruppo comunale di «Liguria Nuova» Sergio Castellaneta hanno dato mandato all'avvocato Roberto Damonte di costituirsi in giudizio al Tar della Liguria contro il procedimento promosso dal Comune di Genova che si oppone al provvedimento governativo sul diritto di voto agli immigrati. Una scelta alla quale ha immediatamente aderito anche il consigliere comunale di An, Aldo Praticò. «La prima pronuncia del Tar si avrà il 10 novembre allorchè verrà esaminato il ricorso da noi presentato l'anno scorso - hanno detto Plinio, Bernabò Brea e Castellaneta -. Siamo certi che la magistratura amministrativa terrà nel dovuto conto sia il parere del Consiglio di Stato, sia il decreto del Presidente della Repubblica che hanno sancito in maniera inequivocabile l'incostituzionalità e, quindi, la nullità dell'atto comunale genovese. Per motivi di coerenza con la linea fino ad ora seguita abbiamo deciso anche di costituirci in giudizio nei confronti dell'incauto ricorso al Tar recentemente attivato dal sindaco Pericu».