E il Cavaliere prese Angela per la gola

Al summit dei Grandi 8 non sono andate in scena solo formali strette di mano e il rigido protocollo diplomatico. Rompe infatti gli schemi di qualsiasi ufficio del cerimoniale il presente consegnato da Silvio Berlusconi ad Angela Merkel nell’incontro bilaterale tra Italia e Germania a margine dei lavori del G8 di Toyako, sull’isola giapponese di Hokkaido.
Appena il premier italiano vede la cancelliera tedesca, le porge un grande contenitore quadrato, impacchettato con un nastro tricolore. «C’è del salame italiano», ha spiegato il capo del governo. Con una certa sorpresa che non è sfuggita ai cronisti, la Merkel ha replicato candidamente: «Mi dispiace, non ho nulla per te», provocando una risata tra i presenti. «Ho solo buone parole e un bacio», ha detto salutando appunto Berlusconi con un bacio sulla guancia.