E il chip diventa sempre più micro

Intel annuncia di avere prodotto un microchip usando per la prima volta al mondo nuovi metodi di fabbricazione di dimensioni ridotte, che porteranno la società a mettere in commercio microprocessori più potenti ed efficienti. Nel chip di memoria del formato di un'unghia è inciso un miliardo di transistor, larghi soltanto 45 nanometri, circa 1.000 volte più piccoli di una cellula del sangue, ha detto Mark Bohr, capo-ingegnere a Intel. Il chip conterrà il doppio dei transistor per unità d'area e userà meno energia. Aiuterà i prodotti e le piattaforme del future ad avere migliori performance.