E la chiromante legge la sua mano

Una
personalità complessa, un uomo che ascolta ma poi prende le decisioni da solo, un mix di artista, scrittore e
pensatore: questo e altro rivela la mano di Barack Obama, "letta"(anche se solo in
foto) da una chiromante interpellata dal quotidiano britannico <em>Daily Mail</em>

Londra - Una personalità complessa, un uomo che ascolta ma poi prende le decisioni da solo, un mix di artista, scrittore e pensatore: questo e altro rivela la mano di Barack Obama, "letta"(anche se solo in foto) da una chiromante interpellata dal quotidiano britannico Daily Mail. Lori Reid, esperta nella lettura della mano, ha esaminato le linee sul palmo del presidente eletto e la lunghezza delle dita, notando subito come le une e le altre indichino una cosiddetta "Mano d’acqua", tipica di una persona di forza intellettuale e creativa: "La sezione mediana delle sue dita è molto lunga, il che indica un buon manager. Ha grandi capacità psicologiche e ascolta quel che la gente ha da dire, anche se preferisce prendere le decisioni e trarre conclusioni in proprio. Il mignolo è particolarmente lungo, rispetto alle altre dita, e ciò rivela il suo straordinario talento da oratore". Unica stonatura, segnala la Reid, è la prima falange del mignolo, un pò grossa: indicherebbe la tendenza ad ingrassare, quando sarà più in là negli anni.

L’anulare più corto dell’indice, secondo la chiromante, segnala una persona che non corre rischi: una caratteristica non trascurabile per l’uomo che dopo il 20 gennaio avrà le dita sul bottone dell’arsenale atomico più potente al mondo.

Sul palmo, invece, è in evidenza un monte di Venere consistente: Obama, dice la Reid, è un uomo che non lesina amore; al tempo stesso, la linea della vita che circonda il monte segnala un uomo generoso. "È anche un uomo molto privato - aggiunge la chiromante - si capisce dal fatto che la linea della vita termina tra indice e medio".

Attendibile o no, la lettura della mano di Barack Obama mostra come anche in Gran Bretagna ci sia spasmodica attenzione per il neo-presidente, a pochi giorni dal suo ingresso alla Casa Bianca.

La matrigna all'Inauguration day Lo stesso Daily Mail dedica ampio spazio alla sua matrigna Kezia Obama, donna di scarsi mezzi che vive in una casa popolare nel Berkshire, ma che è partita in grande stile per Washington per presenziare all'Inauguration Day. Un anonimo benefattore le ha offerto un biglietto in prima classe sulla Virgin Atlantic; il taxi per l’aeroporto è stato sponsorizzato dalla Gala Bingo, dopo che la signora Obama ha partecipato a un gioco online per beneficenza. "Questo è uno dei momenti più felici della mia vita, in cui sono stata più orgogliosa - ha dichiarato - Barack è un uomo adorabile con carattere forte e sarà un grande presidente riformatore. Mai avrei pensato di vedere un presidente degli Usa nero: è una cosa enorme, che ci dà speranza per il futuro".