E le cifre resteranno per sempre on-line

I redditi degli italiani non spariranno mai da internet, e inutili saranno i tentativi di limitarne la circolazione. Una volta afferrato l’osso, gli internauti non lo mollano più. Del resto, neanche le potentissime industrie del cinema e della musica sono mai riuscite a scalfire lo strapotere dei programmi «peer to peer» sui flussi di dati online; il termine, letteralmente «da pari a pari», indica una configurazione del sistema web caratterizzata dall’assenza di un singolo sito che contiene e irradia i file protetti (e questo sì che potrebbe essere facilmente bloccato), e basata sulla equivalenza di tutti i pc della rete. I dati, sia le canzoni sia le dichiarazioni dei redditi degli italiani, vengono conservati e diffusi da miriadi di snodi, i pc dei singoli utenti, che svolgono nello stesso tempo le funzioni di immagazzinamento e diffusione.