E il Comune fece girare «Milano vive»

Visite, aperitivi e film a ingresso gratuito al «Museo del Cinema». Tutto partirà dalle 18 di domani con il cortometraggio «Il Museo dei sogni» diretto da Luigi Comencini. Subito dopo, sempre nell’edificio di via Manin, si terrà la presentazione del volume «La Cineteca Italiana. Una storia milanese», alla quale parteciperà la regista Cristina Comencini. Incontri e iniziative anche mercoledì. Dalle 15 prenderanno il via conferenze come «Realtà o illusione? Il cinema secondo i fratelli Lumière e George Melies» e raccolte di filmati tra cui l’«Antologia dei Lumière», commentata dall’attrice Monica Vitti. Alle 18, durante il rinfresco, sarà possibile visitare il Museo unendosi a gruppi di non più di 15 persone accompagnati da guide turistiche. Questo accadrà anche nei giorni successivi alla stessa ora. Giovedì dalle 16 verrà ricordato Rodolfo Valentino con «Ma l’amor mio non muore» e «La signora delle Camelie». Anche venerdì e sabato si proseguirà con il cinema d’autore. Alle 15 di venerdì toccherà a «Thais» diretto nel 1916 da Anton Giulio Bragaglia. A seguire «Un chien andalou» di Luis Buñuel e «Entr’acte» realizzato nel 1924 dal francese René Clair. Lungometraggi e rarità anche dalle 16,30. Sabato, dalle 15, si passerà a Dino Risi e Alberto Lattuada. Domenica Milano sarà al centro della rassegna. Dalle 10,30 verrà proiettato il documentario «Milano vive » diretto nel 1954 da Mario Milani e a lui commissionato dal Sindaco di allora Virgilio Ferrari.