E la Cosa Rossa fa la guerra a Prodi

Sul welfare è di nuovo dietrofront: è bastata una nota di Silvio Sircana a rimettere Rifondazione comunista in cammino verso una «stagione di conflitto e mobilitazione», per citare le parole del segretario di Rifondazione comunista Giordano. Con lui ci sono anche i verdi e l’ala sinistra staccatasi dalla Quercia. Il portavoce di Palazzo Chigi è intervenuto per chiarire il risultato del pranzo tra il premier Romano Prodi e i quattro ministri della sinistra radicale: «Nessun passo indietro», ha assicurato. Indispettendo gli alleati.