An e Destra pronte allo scontro

L’appuntamento è alle 14 e 30 a Palazzo Marino. Il sindaco incontra capigruppo e capidelegazione della Cdl e, oltre a fare il punto dei prossimi lavori del consiglio, la maggioranza dovrà fare i conti sulle «scivolate» nelle ultime sedute in aula. Grazie al voto della Destra o all’assenza (più o meno strategica) tra i banchi di Fi, è passata sia la richiesta di una Commissione sulle consulenze d’oro in Comune, sia la mozione sulla riduzione dei parcheggi a rotazione in centro. E il primo caso da affrontare sarà proprio la collocazione della Destra: dopo Barbara Ciabò, passata da An al partito di Storace, pochi giorni fa si è unito l’ex leghista Giancarlo Pagliarini. «All’ultimo minuto», riferisce la Ciabò, anche lei è stata invitata oggi alla riunione della Moratti, e i rappresentanti di An - il capogruppo Carlo Fidanza e il capodelegazione, nonchè vicesindaco Riccardo De Corato - porranno la pregiudiziale: «Bisogna essere chiari - afferma Fidanza -: o chi siede con la maggioranza dichiara che non andrà per proprio conto in aula, o siamo pronti a lasciare il tavolo». De Corato farà presente che «la Destra non ha votato il bilancio 2008, ha detto sì alla commissione d’inchiesta, raccoglie firme contro l’Ecopass e ha chiesto le dimissioni del sindaco. A questo punto, invitiamo al tavolo anche la capogruppo dell’opposizione, Marilena Adamo, ne avrebbe più diritto». La Ciabò ribatte: «Se ad An non sta bene, basta che si alzi e se ne vada».