E D&G vendono il 21% in più

«Non vogliamo parlare di crisi» dicono Domenico Dolce e Stefano Gabbana, forti di un fatturato consolidato di 1.266,6 milioni di euro a fine marzo 2008 con un incremento del 21% rispetto all'anno precedente. Ma poi si sbottonano: «Più che di crisi economica si tratta di una crisi intellettuale e di costume. C'è voglia di tornare a relazioni autentiche intrecciate dal vivo e non su Facebook. È un periodo molto interessante per capire chi ha davvero le carte in regola per andare avanti. E pazienza se il 2009 sarà negativo: non sono solo i soldi a fare la felicità ma amare il proprio lavoro e farlo bene».