E dietro le quinte la regia di Lucio Presta

da Roma

Alla conferenza stampa «della riconciliazione», in cui Costanzo e Mediaset hanno fumato il calumet della pace, assisteva dietro le quinte Lucio Presta. Muta ma eloquente, la presenza del manager di Paola Perego indirettamente confermava l’accordo che ha rimesso le cose a posto nei pomeriggi di Canale 5: quella sorta di «scambio» che porterà Costanzo ad occupare lo spazio pomeridiano fino a ieri occupato dal Verissimo della Perego, e la conduttrice a prendere il timone della parte varietà di Buona domenica, da otto anni regno incontrastato del giornalista. «Ancora non sappiamo a che ora Conversando, lo spazio-interviste di Maurizio, si collocherà dentro Buona domenica - precisa Presta -, dipenderà dalla destinazione di Serie A. Se la rubrica sul calcio traslocasse su Italia 1, allora Maurizio ne erediterà l’orario fra le 19 e le 20 (finendo così in concorrenza diretta con la contemporanea fetta di Domenica in guidata da Pippo Baudo); se invece rimanesse su Canale 5, allora l’orario sarebbe un altro».
Qualche novità anche riguardo un altro dei cavalli pregiati della scuderia di Presta: Paolo Bonolis. «Ora sta girando per la regia di Alessandro D’Alatri il film Commedia sexy, poi tornerà su Mediaset con Il senso della vita, che ha registrato un lusinghiero successo. La nuova edizione presenterà una piccola variante: per due serate contigue a settimana (lunedì e martedì oppure giovedì e venerdì) alternerà una puntata incentrata su temi seri ad un’altra che definirei light, dedicata cioè ad argomenti decisamente più lievi». Si parla anche del programma nuovo di zecca: «Un game dal titolo ancora segreto, con cui Bonolis tornerà in prima serata a partire dal prossimo 7 settembre».