E Draco Malfoy difende Harry Potter: "È un modello"

Succede nella realtà: l'attore che interpreta il nemico del maghetto smentisce i tabloid inglesi e scagiona Radcliffe dall'accusa di fumare marjuana

Questa volta non sono gli amici Ron ed Hermione ad aiutare il maghetto. È Draco Malfoy a dare una mano a Harry Potter, accusato di fumare troppa marijuana. Il tutto non accade nel prossimo film della saga, ma nella realtà. Tom Felton, che nei film interpreta l'odioso Draco, figlio di Mangiamorte e aspirante cattivone, coi giornalisti rinnega la sua indole perfida e difende il collega Daniel Radcliffe, cioè l'Harry del grande schermo, finito nel mirino dei tabloid per una sua presunta passione per la marijuana.
La polemica è nata per una foto pubblicata qualche giorno fa su un giornale popolare, in cui il giovane attore avrebbe in mano una canna durante un party. Secondo la ricostruzione, il ventenne Radcliffe avrebbe anche detto a un amico: «Adoro l'erba». Ma Tom-Draco si è subito attivato per soccorrerlo: «Daniel ed Emma sono sotto un'immensa pressione per mantenere un'immagine super pulita. Quando i media fabbricano queste storie, non è giusto per questi ragazzi. Non potrebbero essere più professionali, non solo a recitare, ma anche quando affrontano la vita di tutti i giorni. Per me Daniel è un modello. Sono persone fantastiche. Daniel mi ha telefonato qualche giorno fa, e gli ho detto che la maggioranza della gente è con lui». Da parte sua Radcliffe aveva già smentito di essere dipendente dalla cannabis, spiegando alla stampa che fuma solo «una sigaretta ogni tanto». Ma ora che perfino il suo «nemico» lo difende, i tabloid gli crederanno?