An e Fi unite per recuperare l’Arco della Vittoria

Il 4 novembre festa nazionale potrebbe avere anche uno spunto ligure. Gianni Plinio, capogruppo di Alleanza Nazionale in Regione ha presentato una mozione chiedendo che il consiglio appoggi una richiesta per invitare il Parlamento a ripristinare la festività nazionale del 4 novembre, giornata della Vittoria, dell’Unità Nazionale e delle Forza Armate. Il documento di Plinio è conseguenza delle parole del ministro della Difesa Ignazio La Russa ed è stata sposata anche da Forza Italia. Il coordinatore cittadino del partito, l’on. Roberto Cassinelli ha infatti elogiato la proposta di Plinio: «Una iniziativa lodevole e condivisibile» ha dichiarato il parlamentare del Popolo della libertà: «Prendo spunto dalla mozione di An e dalle parole del ministro La Russa - ha continuato Cassinelli- per assicurare il mio impegno ad intraprendere ogni azione utile a far ricordare nelle scuole e nel mondo del lavoro la Vittoria italiana nella Grande guerra di cui ricorre quest’anno il novantesimo anniversario».
Non solo una proposta da portare avanti a livello nazionale, ma anche uno, forse ancor più praticabile per la città di Genova. Plinio ha infatti chiesto al sindaco Vincenzi di intervenire per restaurare e pulire l’Arco dei Caduti di piazza della Vittoria: «Le condizioni dell’area- ha spiegato Plinio sono di degrado assoluto con siringhe e rifiuti nel braciere ove dovrebbe ardere la fiamma perenne e con le pareti pericolanti della stessa cripta i cui viene celebrata la Messa domenicale». Anche su questo punto Cassinelli si trova in accordo con il capogruppo di An: «Il sindaco e l’amministrazione comunale- ha concluso- dovrebbero attivarsi immediatamente a garantire un piano di pulizia, manutenzione e rilancio del monumento».