E la Figc apre un’ inchiesta

Quando si dice piove sul bagnato. Non bastava, infatti, la notizia della denuncia del questore di Piacenza di alcuni giocatori del Genoa per «violenza a pubblico ufficiale». Ieri ad accusare la squadra sono stati gli uomini di Iachini. Uno fra tutti il difensore Matteo Abbate che ha raccontato di come, secondo la sua versione, i rossoblù, già in campo e pronti per iniziare la gara, abbiano cercato di «accomodare» la partita. «Già all’inizio del match ma anche durante il riscaldamento - ha detto Abbate - i giocatori del Genoa hanno iniziato a chiederci di lasciar perdere».
Lasciando vincere, quindi, la squadra di Cosmi che stava lottando per la promozione matematica.
Automaticamente, dopo le parole pronunciate dal difensore, è stata aperta un’inchiesta da parte dell’Ufficio Indagini della Figc. Durissima la replica del presidente Enrico Preziosi: «Chi ha detto queste cose è un demente. In campo si dicono tantissime cose e poi noi stavamo vincendo, pareggiando alla fine una partita in cui eravamo con un uomo in più. Sapevamo già da prima di dovercela giocare e il Piacenza ha fatto solo il proprio dovere».