E Frattini gelò Fassino su D’Alema

Ore 15 di ieri, commissioni Esteri di Camera e Senato riunite a Palazzo Madama. Piero Fassino è intervenuto con determinazione alla presenza del ministro degli Esteri Franco Frattini (nella foto): «Il governo deve attivarsi concretamente e sostenere la candidatura ad Alto rappresentante per la Politica estera dell’Ue di Massimo D’Alema». Nella sua risposta il ministro Frattini ha gelato la sinistra e fatto sorridere tutti: «È interessante la richiesta dell’onorevole Fassino perché il governo si attivi all’estero. Lo sta facendo con forza. Del resto Fassino ammette quindi che il governo Berlusconi gode di indubbio prestigio internazionale: e lo eserciterà». Uno a zero palla al centro.