E i calciatori disoccupati si ritrovano: li allenerà Marchegiani

Comincia oggi (e si chiuderà il 1 agosto) al Futbolclub «Fuoriserie», uno stage di calcio dedicato a professionisti e dilettanti momentaneamente disoccupati che puntano a mantenere fiato e forma in caso di chiamata da parte di qualche società. Per la cronaca si tratta di un vero e proprio ritiro, dove non mancheranno le attenzioni mediche né quelle tecniche, visto che lo staff è altamente qualificato. Ne fanno parte - fra gli altri - Massimo Piscedda, responsabile tecnico del progetto (e allenatore dell’Italia under 20) e Luca Marchegiani, ex portiere laziale (ma anche ex numero 1 del Chievo, del Torino e della Nazionale), ai quali è stato affidato il compito di fare i «mister» ma anche di rivestire i panni degli psicologi, vista e considerata la delicatezza dell’impegno. «Sì, è meglio averli in campo ad aiutare colleghi di lavoro in difficoltà piuttosto che a fare gli opinionisti del dopo partita in tv», ha sussurrato qualcuno dei vecchi del gruppo che oggi comincia ad allenarsi a due passi dal Tevere. Un gruppo del quale fanno parte fra gli altri Ginestra (ex Frosinone, Perugia e Venezia), l’ex giallorosso Quadrini (ex anche di Napoli e Fermana), De Simone (ex Benevento, Avellino e Verona), Artistico (ex Cisco e Massese) e perfino un portiere con trascorsi al Manchester City, Alessio Giombetti. In campo, guidati dal duo Piscedda-Marchegiani, anche tanti giocatori di serie D, Eccellenza e formazioni giovanili. Probabili un paio di test con formazioni locali, anche se per ora si pensa solo a sudare.