E i «colpi» di mercato non sono ancora finiti

Lo aveva detto mesi fa, in tempi non sospetti, che quello estivo sarebbe stato un «mercato frizzante». Non c'è che dire, l'amministratore delegato della Sampdoria Giuseppe Marotta, è stato di parola. E non è finita. La Samp è sicuramente la squadra più attiva sul fronte del mercato. Tra una settimana alla partenza per il ritiro di Moena, oltre all'arrivo di Christian Vieri in blucerchiato, ci saranno anche il laterale destro Franceschini (ex Chievo Verona) e il centrocampista Parola, la scorsa stagione all'Ascoli. Farà parte dei convocati anche Emiliano Bonazzoli, questa volta tutto blucerchiato, ed il difensore Accardi arrivato dal Palermo come contropartita tecnica nell'affare Pisano. Da ieri pomeriggio, poi, sono ufficialmente due giocatori della Sampdoria anche Mirko Pieri e Fabio Quagliarella. Pieri (27 anni, 183 centimetri per 75 chilogrammi) è un terzino di fascia, all'uso può giocare anche come centrocampista. Quagliarella, 22enne punta emergente del nostro calcio, andrà a completare il reparto offensivo. Entrambi arrivano dall'Udinese con la formula della comproprietà. Ai friulani va la comproprietà del cartellino di Salvatore Foti, il baby talento blucerchiato che rimarrà comunque a disposizione della Samp per la stagione 2006/07. Considerato, però, che l'attacco della Sampdoria conta già Vieri, Flachi, Bonazzoli e Bazzani, oltre all'ultimo arrivato Quagliarella, è probabile che Foti possa lasciare Genova per farsi le ossa in serie B.
La decisione verrà presa più avanti nel corso del ritiro in Val di Fassa. Non giocheranno nella Sampdoria (che resterà comunque proprietaria dei loro cartellini), Biagio Pagano, Mark Edusei e Daniele Padelli. Edusei, lo scorso anno al Torino, passa in comproprietà al Catania, mentre Pagano finisce al Rimini con la stessa formula dopo l'ottima stagione giocata nel Bari. Scenderà in serie B anche Daniele Padelli: il giovane portiere difenderà la porta del Crotone. Ma il mercato della Sampdoria gira intorno al nome di Aimo Diana. Tra Palermo e Samp l'accordo è stato raggiunto: in cambio del centrocampista blucerchiato alla corte di Novellino vanno Bonanni e Terlizzi più un conguaglio economico. Tutto fatto insomma? Sembra di no, visto che il ds del Palermo Rino Foschi non riesce a trovare l'accordo sull'ingaggio con Diana, a confermare lo stallo nella trattativa è lo stesso Marotta: «Noi siamo riusciti ad accordarci con i due giocatori del Palermo, ma lo stesso discorso non vale per Diana che ancora non ha firmato il nuovo contratto con i rosanero, ma la trattativa ha solo subito un rallentamento, non si è fermata». Proprio l'artista di questa Sampdoria «riaffrescata», parla delle mosse future e fa capire che la Samp non ha fretta di chiudere per altri arrivi: «Il processo in corso su calciopoli - spiega Marotta - potrebbe tracciare nuovi scenari in serie A. Con il calcio mercato che chiude il 31 agosto è ancora tutto possibile e attendiamo sviluppi futuri». La società sta continuando a lavorare anche sul fronte cessione dei diritti televisivi: «E' probabile che si riesca a trovare l'accordo con Sky», commenta il dg blucerchiato. La Samp quindi, pronta a volare sia sul campo che sul satellite. \