E i consumatori sono ottimisti

La fiducia dei consumatori Usa è balzata ben oltre le attese degli esperti nel mese di marzo, segno che gli americani stanno diventando più ottimisti sul futuro della loro economia. Secondo i dati del Conference Board, in marzo l’indice della fiducia dei consumatori è salito a quota 107,2 punti contro i 102,7 di febbraio. Il dato è nettamente superiore alle attese degli analisti che alla vigilia avevano previsto un dato a quota 102 punti. «L’incremento mostra che l’economia americana ha preso slancio in questo inizio del 2006 - ha detto il capoeconomista del Conference Board, Lynn Franco - Il dato sulle attese rimane comunque contenuto a indicare un possibile rallentamento alla fine dell’anno». Secondo i dati del Conference Board, il giudizio sulle attuali condizioni dell’economia è salito da 130,3 punti a 133,3 punti. L’indice delle attese sull’andamento futuro dell’economia è invece salito da 84,2 a 89,9 punti.