E i Faraoni da oggi parlano l’italiano

I Faraoni parleranno italiano: la traduzione dalla grammatica di egittologia, finora in francese e in inglese, testo sacro di accademici, storici e studiosi dell’antica civiltà Egizia, il Cours d’Egyptien Hieroglyphique di Pierre Grandet e Bernard Mathieu (Kheops edizioni) sarà in edicola in autunno grazie a Patrizia Piacentini e Christian Orsenigo dell’Università di Milano ed alla casa editrice Ananke. In uscita in autunno, comprende anche un dizionario italiano-egizio e egizio-italiano, con la lista completa dei geroglifici. È la prima pubblicazione del genere in italiano. Il risultato è stata una maxi-opera di 876 pagine, divisa in 56 lezioni, con circa 2000 esempi corredati di vocaboli ed esercizi. Il lavoro di traduzione è stato sulla lingua dotta, tramandata dalla casta sacerdotale, del Medio Regno, non certo quella tuttora criptica, a causa delle consistenti contaminazioni subite, della Bassa Nubia, dei Faraoni neri.