E per i regali sborsati due miliardi

(...) i clienti che hanno chiesto un finanziamento, negli ultimi anni, si contano sulle dita di una mano». In cima alla classifica dei più regalati, ci sono gli orologi di marca per lui e i classici orecchini in oro per lei. Ma il cliente preferito dai negozianti resta l’uomo: ha le idee chiare e non obietta sul prezzo.
Fra i regali più gettonati, ci sono intimo, profumeria e abbigliamento. Su questo le scelte dei consumatori non conoscono mezze misure: si compra la grande firma - Missoni, Gucci, Prada - o si va sulle grandi catene monomarca: fra tutte Zara e H&M.
Intramontabile poi l’Hi-Tech. Macchine fotografiche e telefoni cellulari in testa, ma anche iPod e consolle per videogiochi: la nuovissima «Wii» di Nintendo, uscita dieci giorni fa, è ormai praticamente introvabile presso i maggiori distributori.
E se Natale è sinonimo di abbuffate, le previsioni di vendita più rosee in assoluto spettano alle gastronomie e ai negozi di alimentari: secondo la Camera di Commercio, questo settore prevede un aumento dell’86 per cento sulle vendite nel periodo natalizio. Regalare un cesto è l’ultima moda: i più lussuosi arrivano a costare 500 euro. All’interno salmone, patè, frutta esotica, caviale, spumante e formaggi ricercati.